Uai Uii? Why Wii? Perchè Wii?

Perché Wii? Perché ho visto giocare alla Wii delle persone che non avrebbero toccato un joystick o un joypad nemmeno da lontano con un bastone: uomini su cui la sola parola “videogioco” ha l’effetto di un Tavor; donne che hanno un calo a picco della libido anche se gli stesse parlando Jude Law o Ewan McGregor (ho scelto tra quelli che io invidio).

…/Ritorno da New York

  Onda Sonora Consigliata: Leaving New York - R.E.M. Scritto e dedicato a Titti. Piccola cronoca di quanto succede su un volo, spunti per ingannare il tempo e la mente: se volare vi mette agitazione, mettetevi comodi, guardatevi intorno e...godetevi lo spettacolo. Per chi ha paura di volare, perché possiate spiccare il volo. Per ora, …

Leggi tutto …/Ritorno da New York

Guardare, sperimentare, sentire…New York

Rumore di fondo: Empire State of Mind - Jay-Z & Alice Keys. GUARDARE... ...A Colombus Circle. Una piazza dedicata a Colombo (il Cristoforo, non il volatile), su un lato l'accesso a Central Park, un centro commerciale con due statue di Botero, al piano superiore la Samsung Experience (non un semplice "shop"...EXPERIENCE), ma sopratutto al piano …

Leggi tutto Guardare, sperimentare, sentire…New York

Heatseeker. The Unbearable Lightness of flying.

Do you want to join Airforce? Do you want to be a jet fighter pilot? Now, Wii...can! Heatseeker for Nintendo Wii is a combat flight game (not a simulation), has a predictable gameplay, no dynamic war theatre, no complex commands. You can control aircraft by the Wii remote and this makes it unique on Wii. Despite predictable gameplay and old-gen audio-visual effects, Heatseeker is simply fun because controls make for an immersive experience.

Storyette

Tempo di inaugurazione stasera ore 23.33 mentre scrivo...Numero che nasconde qualche oscuro presagio... ...oppure semplicemente un numero. Si inaugura un nuovo spazio dedicato ad accogliere altri deliri di menti mentecatte, almeno quanto quella di colui al di là dello schermo e al di qua della tastiera. Stasera, siamo sul criptico-apocalittico. Mancava uno spazio per chi …

Leggi tutto Storyette

Forbidden Colours (Colori Proibiti)

 Forbidden Colours (David Sylvian e Ryuichi Sakamoto) 22 luglio 2008, ore 8.29. Era un martedì, ho controllato. Questa foto è rimasta nel mio iPhone per tutto questo tempo, in attesa del momento per cui è stata scattata: oggi, fine di ottobre dell'anno dopo. Uno scatto, non voluto, complice il touch-screen e la mia sbadataggine elevata …

Leggi tutto Forbidden Colours (Colori Proibiti)

Claxi driver.

Onda Sonora consigliata: STAY (Faraway, so close) - U2 New York da raccontare è davvero una “brutta bestia”. Tanto e ancora più “brutta” considerate le mie capacità di manipolazione della lingua italiana del tutto inadeguate a rendere la sensazione di essere-lì. Ogni volta che tornavo sull’idea di (de)scrivere il soggiorno a New York, ogni volta scartavo …

Leggi tutto Claxi driver.

H1N1, affondato!

A casa, costretto dall'influenza, tosse, febbreE..E..EE.Etciùùùù, catarro e altri fluidi del corpo che di solito preferiscono una vita ritirata, ora impazienti di vedere il mondo-là-fuori, evidentemente infastiditi da Virus, il nuovus coinquilinus (contagia velocemente...). Normale influenza, quest'anno con una novità davvero eclatante: il suo nome.

Heatseeker, l’insostenibile leggerezza del…volo.

(English version) Lo confesso, sono un convinto pilota di volo simulato, una passione naturale per aerei, aeronautica e il volo in generale. Il nickname di chi scrive, RedBavon dovrebbe già suggerirvi quanto batti in petto questa passione. Sono un giocatore di vecchia data (l’anagrafe non fa sconti) e da altrettanto sono un pilota di volo simulato. I biplani di …

Leggi tutto Heatseeker, l’insostenibile leggerezza del…volo.

TreMo

Ovvero come fare tremare gli eventuali lettori di questo umile-ma-onesto b(av)log la prossima volta che prendo un treno. ANDATA--> Treno. Corre veloce. Fuori dal finestrino tutto scorre veloce. Panta rei. Non è un treno normale: è l’Alta Velocità. Immerso in pensieri fumosi, anestetizzati, a causa dell’ennesima notte di quattro ore di sonno, butto le dita …

Leggi tutto TreMo

Ritorno al Bava Claudio Coliseum

Con stringato comunicato sms dal comitato organizzatore, cioè Carlo, vengono ufficializzati i nomi dei convocati. Segue il testo integrale a imperitura memoria: “Confermato calcetto e non calciotto (18.30 Borgo Hermada): Carlo, Claudio B., Claudio F., Stefano F., Gianluca+2, Francesco, Massimo, Enzo. Campo da 10 a nome G.” Tale sms il 14 agosto 2009 alle ore …

Leggi tutto Ritorno al Bava Claudio Coliseum

Prologo: la partita del (trapianto di) cuore

PROLOGO della replica della partitella amarcord al Bava Claudio Coliseum, che tanto successo ha riscosso nella sua prima edizione da sentirsi in dovere di organizzarne una seconda (e con tutta probabilità ultima). Pomeriggio afoso quanto l’ascella di un muflone d’alta montagna in estate. Sbragato sul dondolo vecchio quanto Sabaudia, intriso di sonni post pranzo con …

Leggi tutto Prologo: la partita del (trapianto di) cuore

New YorK. Questa terra vide per primo un marinaio che si chiamava Rodrigo da Triana

Onda sonora consigliata: Once in a Lifetime (Talking Heads) And you may find yourself in another part of the world New York? Ogni promessa è debito…ma poi perché? Ogni promessa è…promessa. Punto. E a capo. New York è una brutta bestia da raccontare per un molestatore di tastiere come me. E’ stato scritto di tutto, …

Leggi tutto New YorK. Questa terra vide per primo un marinaio che si chiamava Rodrigo da Triana

Come Colombo (nè il tenente nè l’uovo)

ANDATA/… Onda sonora consigliata: Life in Technicolor (Viva la Vida..., Coldplay) Territori del Nord-Ovest. Sorvoliamo i Territori del Nord-Ovest. Anche se da circa 40.000 piedi d’altezza (dividete per 3 se vi trovate meglio con i metri), la costa frastagliata e spruzzata di neve è familiare. No, non faccio il saputello in geografia, ma avrete giocato …

Leggi tutto Come Colombo (nè il tenente nè l’uovo)

La giraffa del bisnonno Claudio…su Lonely Planet!

In un afflato di megalomania, mista a vanagloria, nonchè botta di altruismo (I'm feeling dizzy...), in quel di gennaio scorso, inviai alla community di Lonely Planet un estratto del blog gemello di questo umile che state leggendo. Estratto rimaneggiato (ma poi manco tanto) per il GrandePubblico che la Lonely Planet aveva dichiarato di volere pubblicare, ma …

Leggi tutto La giraffa del bisnonno Claudio…su Lonely Planet!

Somma Algebrica emozionale: de Blob.

Come inaugurare meglio la nuova fiammante sezione di questo umile-ma-onesto b(av)log: VideO'gioco, quant'è bello spira tanto sentimento! Questa immagine è una mini-recensione, che è stata pubblicata nel numero di marzo di GAMEPRO, una rivista davvero unica nel panorama editoriale italiano che tratta dei "Videogiochi" con competenza, coerenza, senso critico, razionalità e passione per un medium ancora troppo spesso relegato nella "stanza dei bambini" (per questo concetto leggi il saggio "Sulle Fiabe" in "Albero e Foglia", J.R.R. Tolkien).

41

Eqquarantuno! Coincidenza di quelle da rubrica radiofonica per riempire uno spazio tra una canzone, una pubblicità e insulsità di intrattenimento dello speaker, il 41 è l'anno in cui un altro Claudio, residente sempre in Roma, giunse a fama imperitura: fu incoronato imperatore. Tiberius Claudius Caesar Augustus Germanicus. Io solo Claudio Stefano Valerio. L'incipit (aridaje col …

Leggi tutto 41

Qualcuno andò sotto il nido del cuculo…e gli sparò

Storia di ordinaria paura di volare e dei volatili. Duemilae9. Primo post. Avverto il peso dell'"inaugurazione". Ci vorrebbe un'apertura a effetto. Di GRANDE effetto. D'altronde è il 23 gennaio e, Claudio, hai avuto 23 giorni per pensare a qualcosa di eclatante. In effetti, un paio di ideuzze (= pagliuzze + idee) hanno germinato nell'humus cerebrale …

Leggi tutto Qualcuno andò sotto il nido del cuculo…e gli sparò