United (sbav)Auguri e salutame a’ soreta di Natale [recycled remix]

Natale tutti in famiglia (foto scattata a Napoli e raccontata in (bav)Auguri di Natale

Natale tutti in famiglia (foto scattata a Napoli e raccontata in (bav)Auguri di Natale

Nei giorni prima di Natale, è creanza essere bersaglio di “auguri” sparati a raffica come una batteria di Katyusha. Il “fuoco amico” è una costante: gli auguri si estendono a famiglia e parentame limitrofo.  

Per altrettanta creanza che i miei genitori hanno cercato di trasmettermi, in questa webbettola è uso ricambiare l’augurio salvifico sia per la Santa Festa sia per il profano Capodanno. A modo mio e ad anni alterni.

La “tradizione” è stata onorata con i (bav)auguri nel 2008, gli (sbav)auguri nel 2010, un sacrosanto “salutami a’soreta” in Bethléem Rouge del 2012, nel 2014 ho dato “buca”, salvo recuperare l’anno dopo onorando il rituale augurio con un’irrituale letterina natalizia un po’particolare, a Luke Skywalker.

E quest’anno?

E quest’anno, vuoi perché il tempo è tiranno come in pochi altri periodi, vuoi perché la Musa (d)ispiratrice mi ha comunicato un periodo di aspettativa a tempo indeterminato (non esiste più il personale serio come una volta), vuoi perché non voglio contribuire alla festa del consumismo più sfrenato, ho deciso di riciclare gli auguri precedenti.

Visto che il gentile pubblico affezionato di questa webbettola merita comunque che il suo tempo non vada sprecato (e qui legittimamente potreste farvi venire il dubbio…), ho riletto i quattro messaggi augurali, un po’ per sbrodolamento auto-celebrativo, un po’ per verificare se fossero ad alto potere soporifero. Non ho sbadigliato, anzi, mi sono ancora ritrovato tra quelle frattaglie di parole e stuzzichini di pensieri. Ancora più sorprendentemente, ho ritrovato alcuni temi ancora attuali. Nulla cambia. Ma a Natale pare sia un pregio.

Altra cosa che mi ha convinto al sano riciclo è che i post sono “senza olio di palma”. Per qualche strano congiuntura astrale sono riuscito a non scivolare nella retorica del volemosebbene natalizio o dell’altrettanto natalizio anticonformistonichilismo. Almeno credo…Se non fosse così, nell’apposito spazio dei commenti, tiratemi pure due pietre: una perché sono brutto e una perché ho detto una fandonia.

Sia chiaro: a me piace il Natale. Ogni anno che passa è sempre più difficile annusarne l’odore del suo Spirito.

Sarà questo maledettissimo smog e le ancora più stramaledette “targhe alterne”, decise nella Capitale, dove abito, alle ore 19.00 del giorno prima. E poi dicono che al Comune sono tutti dei lavativi.

Sarà l’ipocrisia dei buoni sentimenti a portata di telecomando e una tantum; a quando un numero verde per le indulgenze o un SMS solidale per l’anima? “Invia un SMS al numero 490 . Con questa operazione si doneranno istantaneamente 2 euro. I soldi raccolti verranno impiegati per il lavaggio a secco delle tue malefatte, in parole, opere ed omissioni”.

“Signore, quante volte dovrò perdonare a mio fratello, se pecca contro di me? fino a sette volte?”. E Gesù: “Non ti dico fino a sette volte, ma fino a settanta volte sette” (Mt 18,22)

Fiocca l’augurio take-away e da qualche altra parte fiocca la neve.
In questo periodo tutti hanno il diritto-dovere di essere e sentirsi più buoni. Mi adeguo senza eccepire e, come prova, tronco la mia contorta logorrea e non mi dilungherò oltre.
Pare vero…

Se volete un Big Augurio Deluxe Menu cliccate su un’immagine qui sotto per abbuffarvi di festosi auguri.

Se invece vi accontentate di un panino con hamburger liscio, allora beccatevi la mia benedizione che vi colga a Natale e Capodanno e vi segua per tutto il 2018. In questo periodo d’incertezza, le “toccate” di rito scaccia-jella sono ammesse.

Non rimanete a casa a giocare a tombola! Uscite, uscite! E chi può…Toccate ‘e femmene o l’uommene.

Claudio-laetus-triumphantis

(bav)auguri di Natale

Natale tutti in famiglia (foto scattata a Napoli e raccontata in (bav)Auguri di Natale

Natale tutti in famiglia (foto scattata a Napoli e raccontata in (bav)Auguri di Natale

(sbav)auguri di Natale

Tu scendi dalle stelle...

Tu scendi dalle stelle…

 Bethléem Rouge

Moulin rouge_lady_marmelade

Non proprio i Re Magi ma forse con Christina Aguilera, Lil’Kim, Mýa e P!nk Gesù Bambino avrebbe fatto davvero festa (cover di “Lady Marmelade” nel film Moulin Rouge)

Lettera di Natale a Luke Skywalker

Immagine www.flickr.com | Source: link

“E’…è…per me?!

Informazioni su redbavon

https://redbavon.wordpress.com/about/ Vedi tutti gli articoli di redbavon

43 responses to “United (sbav)Auguri e salutame a’ soreta di Natale [recycled remix]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: