Sì viaggiare, ad agosto

Da “Priscilla, la regina del deserto”

[Update 2016] Agosto, mese infame per viaggiare: in questo nostro emisfero boreale, caldo “assassino” (vedi tutti i telegiornali tutti i giorni in questo periodo), nell’altro è inverno e, anche se le locali temperature non lo fanno sembrare, i nostri “paradisi” preferiti sono investiti da monsoni e tifoni (male)assortiti. E in Italia si decide di chiudere tutto e si va in vacanza!  Cos’è? Spirito di contraddizione, sfida alla sfiga, più probabilmente un (campari)mix di idiozia e sfiga congenita del popolo itali(di)ota. Agosto, anche se tu fossi un alieno venuto dal sistema Alpha Centauri, lo riconosceresti senza guardare il calendario terrestre (lì da loro, la stella è doppia e non ci sono più le mezze stagioni – come da noi in ascensore – nè quelle intere…). Agosto viene annunciato dai servizi foto-copia a media unificati sull’afa “assassina”, sulle spiagge gremite come Piazza San Giovanni al Concerto del 1° maggio, i consigli per l’abbronzatura, sugli unguenti all’odore di cocco che al sole creano l’effetto “patatina fritta”,  sui costumi minimi degli uomini dai fisici palestrati e depilati, i bikini mozzafiato di Venere che cammina sulla terra e, infine, certi come la morte e come la sorpresa negli ovetti “Kinder”, i molossi “assassini” (da leggere, come quello speaker del telegiornale, con la “S” blesa, nota come “zeppola” dalle mie parti o “lisca” a Firenze).

Agosto e questo gran ciarlare di afa mi fa venire in mente distese desertiche, rimbalza nella testa la canzone cantata dagli America “A horse with no name”, con quei due unici accordi suonati ad libitum e il ritornello che fa laalaalalalaaa lalalà la laaa… ok mi avete capito, altrimenti iutubizzatevi a questo indirizzo. A chi la vacanza nel più mite e meno affollato settembre (andiamo. E’ tempo di migrare) non è praticabile e agosto è IL momento di partire pe’ terre assaje luntane, si suggerisce qualche meta non esotica nè tropicale, raggiungibile sia in termini geografici sia di vil pecunia. Il Comandante, a nome di BavITALIA augura un buon viaggio in Scozia, Inghilterra, Spagna, Irlanda, Germania, Austria e Stati Uniti d’America.
BavITALIA ringrazia i signori passeggeri per la fiducia accordataci, augura una serena e felice permanenza. E la prossima volta che avrete il folle desiderio di schizzare nei cieli senza paracadute, ci auguriamo che penserete a noi di BavITALIA. Grazie per avere volato con noi.

BavITALIA, Fly Me to the Moon.

 EDINBURGO (SCOZIA)
Dal 5 al 29 agosto
Edinburgh Festival
L’“Edinburgh Festival” è il più grande evento nel mondo per quanto riguarda l’arte, in tutte le sue manifestazioni, e si svolge dal 1947 per tre settimane in agosto. Comprende numerosi altri festival, ma principalmente l’ “International Festival” e il “Fringe Festival”. Entrambi ospitano talenti internazionali: l’ “International” è focalizzato su eventi di rilevanza mondiale nella musica, opera, teatro e danza; il “Fringe” predilige dare spazio a centinaia di piccoli, innovativi, stravaganti gruppi musicali e teatrali, che si esibiscono dalla mattina fino a notte fonda nella splendida cornice di Edinburgo.
  LONDRA (INGHILTERRA)
28-29 agosto
Notting Hill Carnival
Ogni anno a fine agosto si svolge il coloratissimo Carnevale di Notting Hill. Le strade del quartiere si animano con una folla in costume, che sfila danzando a ritmo di musica. L’evento, uno dei più grandi festival di strada d’Europa, vuole ricordare e celebrare la multi etnicità della città. La manifestazione, che dal 1964 riempie le strade della “grigia” Londra piene di colori e odori caraibici, trae origine dalla comunità di Trinidad e Tobago, fortemente presente nel quartiere già negli anni ’50. L’affluenza si stima ogni anno di circa un milione di persone.
  BUÑOL (SPAGNA)
31 agosto 
La Tomatina
L’ultimo mercoledì di agosto si svolge, vicino Valencia, nella località di Buñol la Tomatina: un’allegra battaglia campale a colpi di…pomodori! Ogni anno l’originalissima festa richiama folle di partecipanti che si divertono, come bambini, a lanciare pomodori a chiunque capiti a tiro. Alle 9 del mattino la folla si concentra nella piazza della cittadina, alle 11 giunge un camion carico delle rosse “munizioni”. Allo scarico, cui ne seguiranno molti e molti altri di altrettanti camion, la folla si accalca per procurasi le “pallottole” e da quel momento tutto si tinge di rosso.
  KILKENNY, KILLORGIN, CAVAN (IRLANDA)
Dal 5 al 22 agosto
Kilkenny Arts Festival, Puck Fair, Fleadh Cheoil 

 5 – 14 agosto – Kilkenny Arts Festival: musica, teatro, danza nella superba cornice della città medievale di Kilkenny nel sud-est dell’Irlanda.

10-11-12 agosto – Puck Fair: a Killorglin (Kerry), la più antica fiera d’Irlanda, che nasce dalla tradizione popolare che celebra la ricchezza dei raccolti. Una grande festa per strada con musiche, canti e balli, il tutto supervisionato dal Re Puck: un caprone.

14 – 22 agosto – Fleadh Cheoiluna grande celebrazione della musica, danza e delle arti visive d’Irlanda con un numero impressionante di artisti. Ogni anno riscuote un grande successo e ogni anno cambia località.

  BERLINO (GERMANIA)
Dal 12 agosto al 4 settembre
Tanz im August
TheGuestsCompany_c_LaurentPhilippe

A Berlino, nell’annuale edizione del Festival Internazionale di Danza si esibiscono produzioni provenienti da decine di Paesi diversi.

Come negli anni passati, saranno presenti ospiti d’importanza mondiale, sia per la danza contemporanea, sia per le combinazioni e contaminazioni innovative tra balletto classico, danza urbana e contemporanea.

 

 SALISBURGO (AUSTRIA)
Dal 22 luglio al 31 agosto
Salzburger Festspiele
  Salisburgo, città natale di Wolfgang Amadeus Mozart, deve parte della sua fama anche a uno dei più prestigiosi festival di musica classica e opera lirica al mondo. L’altissima qualità delle esibizioni, la partecipazione di artisti internazionali e il connubio riuscito fra tradizione e modernità hanno decretato un successo sempre crescente di una manifestazione unica al mondo sia per i contenuti sia per il contesto della città in cui si svolge. Chi volesse prenotare i biglietti, si affretti.
 NEW YORK (U.S.A.)
Dal 27 luglio al 30 agosto
The Charlie Parker Jazz Festival
Ogni anno, The Charlie Parker Jazz Festival riunisce i migliori artisti jazz del mondo per ricordare e celebrare il genio e l’originalità musicale di Charlie Parker. I due giorni di concerti gratuiti si tengono nei luoghi cari a Charlie Parker: il 27 agosto in Marcus Garvey Park (Harlem) e il 28 agosto in Tompkins Square Park (Lower East Side) . I concerti iniziano alle 15:00. Un momento davvero unico per vivere la Grande Mela, che il “New York Times” ha definito il migliore evento jazz della città, uno dei pochi che si rivolge autenticamente ai cittadini: l’autentico spirito del jazz.

Informazioni su redbavon

https://redbavon.wordpress.com/about/ Vedi tutti gli articoli di redbavon

19 responses to “Sì viaggiare, ad agosto

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: