Pro(B)logo

Un’immagine vale più di mille parole. Già l’intenzione di scrivere cose sensate in apertura di BavLOG (almeno in apertura…), castra la Musa (d)ispiratrice, ma questo vecchio adagio mette a riposo ogni altro penZzzziero per dare una motivazione “politicamente” corretta a tutto ciò. La verità è che un senso non c’è, è solo uno…spazio: Pictures of You, Immagini di te.

“Onda Rock” descrive bene questa canzone dei The Cure: “[…] costruisce un autentico monologo interiore sul rimpianto e la nostalgia dell’amore, lasciandolo fluire su un ipnotico riff, liberandolo dalle pastoie della scrittura, per un flusso di coscienza che si innalza e si abbassa insieme alla melodia, secondo il succedersi delle felicità rimembrate e degli amari ritorni alla ragione (“se solo avessi trovato le parole giuste/ per aggrapparmi al tuo cuore”)[…]”

E allora Pictures Of You è uno spazio dove fare fluire quello-che-vi-passa-il-cuore-viscere-cerebro (l’ordine non è casuale…), esprimendolo con un’immagine che vi ispira ogni giorno-ogni settimana-ogni mese-ogni volta che ve ne verrà incontenibile voglia.

Dedicato a voi, incontinenti.

Pictures of You, Immagini di voi.

Man-at-RedBavon-Work

picturesofyou

Pictures of You (The Cure)

testo  e traduzione.

Annunci

20 pensieri su “Pro(B)logo

    1. Per la verità, io sono nato a Napoli, ho vissuto il primo anno a Nuoro, 16 a Frosinone, 13 a Napoli e sono 18 a Roma…Non so se la somma faccia 48, ma mi sento a casa a Napoli. Non sia mai detto che si neghi ospitalità a chi poi la chiede così con il sorriso. Mi casa es tu casa. Serviti pure, nella webbettola è tutto gratis. Stai solo accorta a una specie di puttino, biondo boccoloso, che si aggira da queste parti. E’ Narcisiello, è con me da 48 anni: se ti chiede un ovetto Kinder, è inutile che gli spari lo spiegone dei grassi saturi e tracce di metalli pesanti, lui ci va matto…Se vuoi (ri)conoscerlo lo trovi sicuramente qui perché c’è l’ovetto (Killer)Kinder:
      https://redbavon.wordpress.com/2009/09/27/tre-mo/

      Mi piace

        1. Sssssh! Sei pazza! Questo piglia e parte da solo… ….Narcisiè che è?… …Dici che hai sentito chiamare il tuo nome? Narcisiè, vate cocc’ che domani mi devo alzare presto ed è evidente che stai stanco: senti pure le voci, mò….jà, piccerè….bravo…. ….Eh, mò che bbuò?… …Sì! SI’! Domani – lo giuro su Super Mario e Batman – ti porto l’ovetto Kinder quando ritorno dall’ufficio. ‘Notte.
          … … …
          … …

          Mela, diavolo di una tentatrice, hai visto? Quello tiene le orecchie bioniche.

          Mi piace

        1. Ecco mi sta salendo l’invidia! Ahimè ho due zavorre gemellari di 6 anni che limitano gli spostamenti miei e della mia consorte. A Roma, dove ho messo le tende, i biglietti sono terminati in un battere di mani. Maledetti bagarini! Il mio ultimo concerto è stato a Roma all’Olimpico e il mio primo, sempre a Roma, al Palaeur, Wish Tour…tra queste pagine dovrebbe esserci la foto del biglietto.
          Non ti chiedo come è stato perché pare che la bile serva 😉

          Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...