Cheap ‘n fun, fritto misto di tanti fumetti a un piccolo prezzo

Cheap 'n Fun: un'assurda storia di frittura e fumetti. L'olio ve lo dovete portare da casa. Mejo quello de mamma. Cheap 'n Fun ovvero: Cheap: poco costoso, conveniente, economico, a buon mercato 'n: contrazione di "and "(e - congiunzione) Fun: divertente Non bisogna essere dei geni delle sciarade e rebus, ma se siete appena capaci di …

Leggi tutto Cheap ‘n fun, fritto misto di tanti fumetti a un piccolo prezzo

Annunci

Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Speedball 2

Episodio 5 di Confessioni di un videogiocatore violento e mai pentito È ampiamente condiviso che lo sport è un valore: per l'individuo è importante per l'esercizio fisico e la rigenerazione psichica; tra più individui lo è per la cooperazione e la leale competizione. Ciò vale anche quando in nome di uno sport come l’hockey su …

Leggi tutto Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Speedball 2

Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Sensible Soccer

Episiodio 4 di Confessioni di un videogiocatore violento e mai pentito Per "Sensi" corro il rischio di farmi dare del "vecchio nostalgico e pure rincoglionito": FIFA, Winning Eleven, ISS Pro, Pro Evolution non sono mai riusciti a creare la tensione e l'agonismo sportivo tra le mura domestiche quanto Sensible Soccer. Tra il 1989 e il …

Leggi tutto Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Sensible Soccer

Confessioni di un videogiocatore violento e mai pentito. Capitolo 1. Tekken 3 (PsOne) — Cornerhouse’s Pub

Dalla Fratellanza di Joypad vengono grandi soddisfazioni! Il caro Johnny ha raccolto il mio invito a mettere in piazza i suoi "comportamenti anti-sociali" generati dalla malsana abitudine a sollazzarsi con i videogiochi. Anche se siamo solo in due, già mi sento confortato da una condivisione alla maniera dell'impenitente alcolista in un gruppo di alcolisti anonimi. …

Leggi tutto Confessioni di un videogiocatore violento e mai pentito. Capitolo 1. Tekken 3 (PsOne) — Cornerhouse’s Pub

Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Kick Off

Episiodio 3 di Confessioni di un videogiocatore violento e mai pentito Sviluppato dal programmatore inglese di origini italiane Dino Dini e pubblicato da Anco Software nel 1989 per Commodore Amiga, Atari ST e i più diffusi home computer 8 bit, Kick Off rivoluziona il modo in cui si gioca a calcio su uno schermo. Prima di Kick …

Leggi tutto Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Kick Off

Confessioni di un videogiocatore violento e mai pentito

Dai giochi in cortile a quelli  da tavolo, dalle gare di biglie sulla sabbia alle sfide sul panno verde del Subbuteo, i motivi di tafferuglio familiare si adattano all'evoluzione delle forme d'intrattenimento.  Così, come ho raccontato in L’Intellivision, mio fratello e c’ero anche io, a partire dal Natale del 1983 per azzuffarsi con mio fratello si aggiungono ai …

Leggi tutto Confessioni di un videogiocatore violento e mai pentito

Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Street Fighter II!

Sono un violento, lo confesso. Ed è tutta colpa di un videogioco! Street Fighter II di quei diavoli giapponesi della Capcom. In verità, questa storia esecrabile di cui non vado certo fiero è iniziata prima che Capcom mi facesse cadere nella spirale della violenza. Trovo la forza di fare pubblica ammenda solo grazie al fatto …

Leggi tutto Lo confesso, sono un violento ed è tutta colpa di Street Fighter II!

Chi ha paura dei videogiochi? #12 – Grosso guaio a Vice City

La serie Grand Theft Auto, a partire dal terzo episodio, ha inanellato un successo commerciale dietro l'altro e, con tutta probabilità, tanta popolarità tra i videogiocatori ha attirato l'indignazione di un insieme eterogeneo di esponenti politici, associazioni a vario titolo, codazzo di giornalisti ed "esperti", che per l'approccio intransigente tipico del puritanesimo e del metodismo, non esito …

Leggi tutto Chi ha paura dei videogiochi? #12 – Grosso guaio a Vice City

Chi ha paura dei videogiochi? #11 – Ne uccide più il videogioco che il fucile?

Il successo di Grand Theft Auto III e dei suoi seguiti desta le attenzioni dei media e una nuova ondata di panico morale. Il sedicenne William Buckner e il fratello quattordicenne Joshua sono due adolescenti americani che il 25 giugno 2003 hanno aperto il fuoco con un fucile calibro 22 contro le automobili in transito sull’Interstate …

Leggi tutto Chi ha paura dei videogiochi? #11 – Ne uccide più il videogioco che il fucile?

Chi ha paura dei videogiochi? #10 – GTAttila, flagello diDDdio! [rev. 2]

GiTtiA'! G come GiUoco elettronico (come lo chiamano ancora alcuni politici) doppia T come Terremoto e Tragggedia A come Adessovengolì e ti scasso le corna! Nell'ottobre 2001 Take Two Interactive pubblica per PlayStation 2 un videogioco sviluppato dalla newyorkese Rockstar Games: Grand Theft Auto III. Grand Theft Auto, nota come “GTA”,  è una serie che inizia …

Leggi tutto Chi ha paura dei videogiochi? #10 – GTAttila, flagello diDDdio! [rev. 2]

Chi ha paura dei videogiochi? #9 – Ponzio Pilato docet

Segue da Chi ha paura dei videogiochi? #8 – L’attivismo anti-videogiochi Negli anni Duemila il dibattito sui videogiochi è acceso. Si alternano proposte di legge che cercano di vietarne o limitarne la distribuzione a interventi che smentiscono l'operato di esperti e comunità scientifica a supporto di tali proposte di censura. Il panico morale raggiunge un altro …

Leggi tutto Chi ha paura dei videogiochi? #9 – Ponzio Pilato docet

Chi ha paura dei videogiochi? #8 – L’attivismo anti-videogiochi

Nel 1993 Cannon Fodder, "Carne da cannone", è stato criticato dai media a causa di contenuti violenti e della glorificazione della guerra. Per dichiarazione dei programmatori della Sensible Software e, sopratutto, per chi vi ha giocato Cannon Fodder è una satira della guerra e prende in giro i guerrafondai: il titolo del gioco ("carne da cannone"), la breve canzone iniziale e la colonna sonora, la grafica minuta e fumettosa sono tutti elementi che vanno nella direzione opposta delle critiche. Nel 1999 i toni del dibattito sulla violenza dei videogiochi schizzano in alto.

RedBavon – Intervista — PlayGamesItalia

Quei bravi ragazzi di PlayGamesItalia mi hanno voluto intervistare sulla mia passione per i videogiochi. Secondo voi, ho detto di no? Andate a leggere e, se avete un interesse per i videogiochi, iscrivetevi pure al loro blog. Recensioni e temi trattati con onestà e sincerità, il tutto miscelato con autentica passione. I videogiochi sono la …

Leggi tutto RedBavon – Intervista — PlayGamesItalia

Chi ha paura dei videogiochi? #7 – Doom(ed) generation

Segue da Chi ha paura dei videogiochi? #6 - Simulatori di omicidi Il 20 aprile 1999 la High School di Columbine nel Colorado è teatro di una strage di diciassette studenti e un insegnante, oltre ventiquattro feriti, ad opera di due studenti della stessa scuola.  La strage di Columbine ha un significativo impatto sull'opinione pubblica, sebbene …

Leggi tutto Chi ha paura dei videogiochi? #7 – Doom(ed) generation

Chi ha paura dei videogiochi? #6 – Simulatori di omicidi

Dagli inizi degli anni Novanta una serie di atti di violenza a opera di minori scuote la società americana. L'attenzione dei media e dell'opinione pubblica si concentra sulla relazione tra gli atti criminali e l’utilizzo dei videogiochi con contenuti violenti da parte degli autori dei crimini. Alcune ricerche dimostrano che i videogiochi sono correlati a tale comportamento anti-sociale e causano sia un aumento dell'aggressività sia una riduzione dell’empatia sociale. Ennesimo manifestazione di panico morale, fuffa mediatica e ignoranza del reale stato delle cose.

Cheap ‘n fun, fritto misto di grandi videogiochi a prezzi piccoli

Cheap 'n Fun: un'assurda storia di frittura e videogiochi. L'olio ve lo dovete portare da casa. Mejo quello de mamma. Cheap 'n Fun ovvero: Cheap: poco costoso, conveniente, economico, a buon mercato. 'n: contrazione di "and "(e - congiunzione) Fun: divertente. Non bisogna essere dei geni delle sciarade e rebus, ma se siete appena capaci di …

Leggi tutto Cheap ‘n fun, fritto misto di grandi videogiochi a prezzi piccoli

Chi ha paura dei videogiochi? #5 – Phantasmagoria

Segue da Chi ha paura dei videogiochi? #4 - La paura fa (anni) Novanta A metà anni Novanta negli Stati Uniti, il tema della violenza nei videogiochi e, in generale, degli effetti moltiplicatori e di emulazione della violenza a causa dei media e dei videogiochi è ricorrente. Il “nemico simbolico” è ormai individuato e i meccanismi …

Leggi tutto Chi ha paura dei videogiochi? #5 – Phantasmagoria

Chi ha paura dei videogiochi? #3 – Mortal Kombat

Il 9 dicembre 1993, in un’audizione di poco più di due ore i senatori degli Stati Uniti d’America, Joseph Lieberman ed Herbert Kohl denunciano al Congresso l’industria dei videogiochi poiché distribuisce contenuti violenti e pericolosi per i minori. Due videogiochi rappresentano il casus belli: Night Trap e Mortal Kombat. Night Trap viene in seguito rimosso dagli scaffali delle più importanti catene al dettaglio. Mortal Kombat, il gioco che permette di staccare la testa all'avversario con tanto di fiotti di sangue e mutilazioni, invece rimane sugli scaffali.

Chi ha paura dei videogiochi? # 2 – Night Trap

Dal 1976 i videogiochi sono stati investiti da periodiche ondate di “panico morale”. Il videogiocatore è oggetto di una stereotipizzazione con diversi gradi di “pericolosità”: da soggetto che si auto-emargina socialmente a potenziale “serial killer”. Negli anni Novanta alcuni casi hanno un’eco mondiale: nel 1993 Night Trap e Mortal Kombat sono al centro di un acceso dibattito sulla violenza nei videogiochi che giunge fino al Senato degli Stati Uniti d’America

Videogiochi nei film #3: Nightmares

Videogiochi nei film: i miei 10 film, dalle stelle alle stalle. Siamo appena al numero tre. Continuate a leggere, se ne avete il coraggio. Tra i film in cui appaiono i videogiochi, dopo gli apprezzabili esempi in Soylent Green e Star Wars, è il turno di inaugurare la "colonna infame", ovvero quelle pellicole che sarebbe meglio …

Leggi tutto Videogiochi nei film #3: Nightmares

Ori and the Blind Forest OST, una colonna sonora da medaglia d’oro

La musica ha un ruolo essenziale nella nostra percezione delle emozioni e, soprattutto, può farle affiorare in superficie. Registi e produttori cinematografici lo sanno bene: alcune scene non funzionano affatto senza la musica adatta, lo stesso montaggio può essere migliorato nella sua capacità narrativa utilizzando la musica appropriata. Alcune scene sono fissate nell'immaginario collettivo grazie …

Leggi tutto Ori and the Blind Forest OST, una colonna sonora da medaglia d’oro

Studio Ghibli e Disney si incontrano in un videogioco: Ori and the Blind Forest 

Il miracolo del cinema è di riuscire a fare immergere lo spettatore nell’universo bidimensionale proiettato sullo schermo; questa “magia” è possibile grazie a una miscela di immagini, suoni e musica, che investe i nostri sensi e genera una catena di reazioni emotive. Alcuni videogiochi riescono a andare oltre, utilizzando gli stessi “ingredienti” e aggiungendo la …

Leggi tutto Studio Ghibli e Disney si incontrano in un videogioco: Ori and the Blind Forest 

Escono dai fottuti pixel! Aliens Versus Predator [Parte II]

Segue da Alien Versus Predator [Parte I] Alien Versus Predator è un’esperienza terrificante moltiplicata per tre e di seguito spiego il perché. Alien, escono dalle fottute pareti e si arrampicano sul soffitto meglio dell’Uomo Ragno Andrews: Smettila di delirare! Smettila! Ripley: Vi sto dicendo che è qui! Andrews: Aaron, porta quella stupida donna in infermeria! [viene trascinato …

Leggi tutto Escono dai fottuti pixel! Aliens Versus Predator [Parte II]

Escono dai fottuti pixel! Aliens Versus Predator [Parte I]

Dopo avere introdotto la rubrichetta aliena, foriera di biancheria intima insozzata, e avere percorso all'indietro il tempo fino ai primi anni Ottanta raccontando dei primi esperimenti di procurarci un colpo apoplettico con manciate di pixel in Alien per Atari VCS, Alien , Project Firestart e Aliens - The Computer Game per Commodore 64, ZX Spectrum …

Leggi tutto Escono dai fottuti pixel! Aliens Versus Predator [Parte I]

Sea of Solitude, la Solitudine dei Videogiochi Indie

Chiedo venia a Paolo Giordano per essermi ispirato al titolo del suo noto romanzo (che sembra non abbia nemmeno scelto lui, ma l'editor di Mondadori) per introdurre Sea of Solitude. Questo videogioco è un'opera ad alto contenuto autoriale e quindi merita anche un incipit coerente. Il migliore momento della conferenza di Electronic Arts in occasione dell'E3 …

Leggi tutto Sea of Solitude, la Solitudine dei Videogiochi Indie

Unravel Two, du’ giocator is megl’ che uan! 

La conferenza di Electronic Arts in occasione dell'E3 non è stata un totale disastro grazie a un paio di titoli che nessuno si aspettava. Il primo è Unravel Two. Unravel Two è il secondo capitolo di un videogioco pubblicato da EA nel 2016 e sviluppato da Coldwood Interactive. Questo piccolo studio di sviluppo ha sede nella città di …

Leggi tutto Unravel Two, du’ giocator is megl’ che uan! 

“ThE Ugli3st of E3” ovvero il peggio dell’E3

Le conferenze dell'E3 sono alle spalle, il tempo di smaltire la sbronza di annunci e lasciare tracimare sensazioni e impressioni, continuo dal punto in cui ho interrotto e tiro avanti fino alla fine nel consueto appuntamento a prova di Digital DEm3nt, che è un miracolo che se lo ricordino i quattro amici al bar tra un …

Leggi tutto “ThE Ugli3st of E3” ovvero il peggio dell’E3

Star Wars Jedi Fallen DISORDER – Episode II: Zampella calling

Avviso: chiedo venia ai The Clash per avere usato la loro 'London Calling' come titolo ispiratore di questo racconto che non ha nulla a che fare con la musica. Come promesso in Episodio I (ero tentato di chiamarlo "IV" ma poi i casini di una numerazione del genere sono ben noti), ritorna la rubrichetta di …

Leggi tutto Star Wars Jedi Fallen DISORDER – Episode II: Zampella calling

Star Wars Jedi Fallen DISORDER, soprattutto il mio

Avviso: questo racconto è 4thePlayers e anche per chi non toccherebbe un videogioco, nemmeno da lontano con l’asta del salto olimpionico. Entrambi possono leggerlo. Entrambi firmeranno una petizione a favore dell’introduzione della lapidazione dei blogger. Videogiocatori e non-videogiocatori unitevi! Ma ricordate…Scagli il primo joystick chi non ha mai cheattato! Nell’anteprima sull’E3, ho scritto della mia …

Leggi tutto Star Wars Jedi Fallen DISORDER, soprattutto il mio

Quelli che hanno visto l’E3: Electronic Arts [Parte 1]

A telefono. Mia moglie:"Che hai fatto ieri sera?" Rispondo con tono di debordante soddisfazione: "Teso', mi sono visto l'Etré!" Mia moglie di rimando: "Che cosa hai fatto alle tre?" (cit. colloquio realmente accaduto ieri mattina) L'edizione 2018 dell'E3 è iniziata! Eccoci alla resa dei conti dopo la mia rigorosamente non richiesta anteprima, ricca di pettegolezzi, …

Leggi tutto Quelli che hanno visto l’E3: Electronic Arts [Parte 1]

Quelli che aspettano l’E3

Ogn'anno, o'mese 'e giugno, c'é l'usanza Ognuno ll'adda fà chesta crianza; ognuno adda tené chistu penziero. Oggi inizia l'E3! Il grande Totò mi perdonerà se uso parte dell'inizio di una delle poesie più belle per l'incipit di una delle mie esternazioni - rigorosamente non richieste - sull'evento più importante dell'anno il cui protagonista è il …

Leggi tutto Quelli che aspettano l’E3

Good Old Games Ads #7 – Swords & Serpents [Parte II]

Swords & Serpents, per la prima volta il "party" di Dungeons & Dragons su uno schermo [Parte II ] -  ...And Serpents La prima parte di questa memoria barbosa di una vecchia cariatide dei videogiochi si concludeva con il guanto di sfida lanciato da Imagic sulla cartellonistica pubblicitaria di Swords & Serpents. Ye have been challenged …

Leggi tutto Good Old Games Ads #7 – Swords & Serpents [Parte II]

Good Old Games Ads #6 – Swords & Serpents

Swords & Serpents, per la prima volta il "party" di Dungeons & Dragons su uno schermo [Parte I ] -  Swords... Nel 1982 Mattel Electronics tira un “colpo basso” ai tanti giocatori di Dungeons & Dragons pubblicando il primo videogioco che si fregia di questa licenza ufficiale, tanto da essere sbandierata nel titolo: Advanced Dungeons …

Leggi tutto Good Old Games Ads #6 – Swords & Serpents

Dungeons & Dragons, dai dadi ai pixel

  Gli appassionati de Il Signore degli Anelli l'avranno riconosciuta subito. Chi si stesse chiedendo cosa sia, sono le Porte di Dúrin, i Cancelli Occidentali di Moria. L'iscrizione sulla porta recita: "Ennyn Durin Aran Moria. Pedo Mellon a Minno. Im Narvi hain echant. Celebrimbor o Eregion teithant i thiw hin." che significa: "Le Porte di Durin, Signore …

Leggi tutto Dungeons & Dragons, dai dadi ai pixel

Good Old Games Ads #5 – Imagic. Imagination, and a touch of magic

Imagic cartridges. Imagination, and a touch of magic Imagic è una società statunitense di sviluppo e pubblicazione di videogiochi fondata nel 1981 da ex-dipendenti di Atari e Mattel con uno dei più brillanti esordi della storia della Silicon Valley. Nel primo anno fiscale le vendite di videogiochi Imagic furono stimate oltre i 75 milioni di …

Leggi tutto Good Old Games Ads #5 – Imagic. Imagination, and a touch of magic