Archivi tag: statistiche blog

200.000! Uanema d’o’ priatorio!

Uanema d’o Priatorio! (Aldo Tarantino in Così parlò Bellavista)

DUECENTOMILA! Festeggiamo le 200.000 visite ab Urbe condĭta di questo scivolosissimo b(av)log!

Uanema d’o Priatorio! Letteralmente “Anima del Purgatorio!”, nel dialetto napoletano è un’espressione di grande meraviglia.

Lo esclamo come Aldo Tarantino, che interpreta o’ viecchiariello sempre assopito – un personaggio cult nel bellissimo film Così parlò Bellavista – che spalanca gli occhi soltanto quando sente pronunciare la parola “milione”, si ridesta, ripete “nu milione!”, subito esclama “Uanema do’ Priatorio!” e ritorna nel suo sonno catatonico. Duecentomila per me ha lo stesso effetto di “nu milione” per il vecchiarello.

Perché festeggiare a duecentomila?

E quante senò? Tutto il cucuzzaro!

Non che avessi in mente un obiettivo da traguardare e, diciamolo sinceramente, duecentomila(uanema d’o Priatorio!) è un numero ridicolo sul web e lo è ancora di più se consideriamo che la mia occupazione abusiva della Rete risale al luglio 2008. Quando si tratta di miei festeggiamenti nella vita reale, io divento schivo, provo a defilarmi, non sopporto di essere al centro dell’attenzione. Non mi comporto in modo diverso nella realtà virtuale della blogosfera. Una cosa posso garantirvela: io sono WYSIWYG. Un acronimo molto in voga ai tempi dei primi programmi di word processor che promettevano all’utente un risultato stampato identico a quello che appariva su schermo: What You See Is What You Get. La maggior parte di voi lo dà per scontato, ma i più vecchierelli sanno che fu una specie di rivoluzione copernicana.

E allora perché ce la stai menando con queste duecentomila(uanema d’o Priatorio!) visite che poi a noi…che ce ne cale ?

Perché…perché…perché…non so perché…perché…non so perché…perché…

Continua a leggere

Annunci

Trentamila.

Trentamila. Non è una tariffa per prestazioni sessuali, ma il totale delle visite a questo blog dai facili costumi sì, ma giammai mercenario. 

I folletti delle statistiche di WordPress.com hanno preparato un rapporto annuale per il 2012 per questo blog e, visto che a tombola posso sopravvivere alla noia solo se tiro i numeri dal bussolotto, mi accatto io il tabellone e ve ne faccio una versione completa di “smorfia”.

Signore e signori, benvenuti al Redbavon’s Bingo Blog. Prima regola del Redbavon’s Bingo Blog: non parlate mai durante la tombola. Seconda regola del Redbavon’s Bingo Blog: non dovete parlare mai al detentore del panàro con i numeri. Terza regola del Redbavon’s Bingo Blog: se qualcuno grida basta, si accascia, è spompato, per lui fine della tombola, le cartelle vanno al banco. Quarta regola: si dichiara il numero estratto solo per due volte. Quinta regola: si estrae un numero alla volta, ragazzi. Sesta regola: potete tenere la camicia e sopratutto le scarpe. Settima regola: l’estrazione dei numeri dura per tutto il tempo necessario. Ottava ed ultima regola: se questa è la vostra prima sera al Redbavon’s Bingo Blogdovete combattere!“

Continua a leggere


10.000! Uaneme d’o Priatorio!

Quando il “deca” valeva davvero qualcosa…

DIECIMILA! Festeggiamo le 10.000 visite di questo b(av)log!

10.000 come i Diecimila dell’Anabasi di Senofonte. Terribilmente di attualità: una fuga disperata di sopravvissuti a una guerra.  Mi fa venire i brividi l’urlo di quelli che ce la fecero (ca. 6.600) al termine di un durissimo viaggio allo sbando per un anno in una terra ostile e sconosciuta,  in vista della distesa di acque del Mar Nero URLANO: “Θάλασσα! Θάλασσα!” Thalassa Thalassa! Il mare! il mare! L’ urlo di gioia…il mare, la speranza, il mare, la salvezza. Era il 399 a.C., 2410 anni dopo la storia racconta il presente.

10.000 come i “10.000 metri”, il mezzofondo prolungato, una delle gare più classiche dell’atletica. Nel mio trascorso atletico di Giochi della Gioventù (più che “trascorso”…è trapassato remoto), posso annoverare una gara campestre (regionale!) per la metà: 5.000 metri. Ebbene, il ricordo di quella fatica produce acido lattico in questo esatto momento che scrivo, anche se sono seduto e in movimento sono solo polsi e falangi.

Quel miracolo volante del Boeing 747-400 può contenere 467 passeggeri. Questo blog, dal suo primo post Il Mutuo dell’Amore,  è stato visitato 10.000 volte: 21 Boeing 747 pieni. Da questa pista “decollati” per le più disparate destinazioni: alcune in questo mondo, Milano, New York, Botswana, Zimbabwe; moltissime in Altri-mondi.

Snoccioliamo un po’ di numeri

Continua a leggere