Facebook censura le idee e spilla soldi con la pubblicità

L’articolo Classe mista di commedia sexy all’italiana scritto a sei mani con Giancarlo e Cuoreruotante è stato censurato da Facebook sulla bacheca di Giancarlo come “contenuto pornografico”. A essere tacciati di “compagni di merende” non ci stiamo e in coro gli abbiamo risposto come William Wallace (Mel Gibson in Braveheart) urlò prima di morire: “Libertààààààààà!”.

Fate visita alla webbettola di Giancarlo e lasciate un commento. Fate sentire la vostra voce.

“Io rivendico la mia libertà di scelta, oltre che di espressione. Io rivendico come utente della Rete la libertà che Internet ha nel suo DNA.” RedBavon

Di Giancarlo Buonofiglio

FACEBOOK, la cloaca del pensiero che latita, dell’insulto con rutto libero, della morale delle mutande madide di polluzioni, il coacervo del razzismo e del fascismo de […]

via FACEBOOK censura le idee e spilla soldi con la pubblicità — Giancarlo Buonofiglio

Annunci

67 pensieri su “Facebook censura le idee e spilla soldi con la pubblicità

    1. Eccelosapevo che avevo uno zinzinello esaggggerato. Però non ho resistito. E mi sono trattenuto perché il discorso di Wallace (Mel) prima della battaglia con qualche piccola modifica calza a pennello a ‘sta storiella che quando la racconto mi guardano tutti strabuzzando gli occhi: “Tu^ Pornografia?” Al di là che, a quanto pare, non ho l’immagine del “compagno di merende” né le phisique du role della pornostar (e nemmeno le “doti”), quando racconto la cosa ricevo la stima dell’interlocutore.
      Pernacchie per ora manco una. PER ORA.

      Piace a 2 people

  1. ( ho già scritto di là) ECCHEPPALLEEEE! ma infondo facciabuco non è altro che lo specchio del mondo, gira al contrario così come quei tanti che hanno la faccia con il buco e sparano sentenze a vanvera ( và come son stata fine!) attaccando a casaccio senza pensare a ciò che attaccano e a quello che lasciano scorrere… lo dico sempre: non è solo facciabuco, son le persone e sono loro a rendere tutto così…. così… mi cartavetro la lingua che poi ti chiudono la bettola! ;D

    Piace a 3 people

      1. Su questo non ci piove è così, non da un mese o da un anno. Nel nostro paese ( e non dico che nel resto del mondo sia meglio) è così da un sacco di tempo e forse siamo talmente abituati che difficilmente si fa qualcosa di concreto. Non basta nemmeno uscire da facciabuco, nel senso che non è nemmeno quello un modo per cambiare le cose… e non saprei nemmeno quale potrebbe essere… uff…

        Piace a 2 people

              1. S’è adeguata perché è maledettamente pigra ( culturalmente ed emotivamente). Sembra che si vada a risparmio energetico, con il minimo neuronale senza un briciolo di soddisfazione per il pianeta che viene invaso da rutti e altri gas peggio degli scarichi delle auto…
                E la partenza a tutto questo credo sia sfaccettata e lontana nel tempo… mi pare

                Piace a 2 people

                1. A me spaventa più quell’emotivamente pigra. Quella culturale mi sembra quasi più una conseguenza. Di fatto, ci sono entrambe e il mix è letale. La prossima auto sarà a carbone ma EURO8 (potrà circolare con il blocco e non paga nemmeno sulle strisce blu)

                  Piace a 2 people

                  1. Anche a me e credo sia la pigrizia peggiore. Restringendo il campo delle emozioni provabili, scartando tutto ciò che richiede un minimo di riflessione e di responsabilità ( e non parlo volutamente di colpa, che è una parola che mi fa schifissimo), questo credo sia successo

                    Piace a 1 persona

                    1. Oh ma niente niente ma stiamo parlando di cose veramente interessanti grazie all’eFeBico aSociale? Parlarne, fermarsi a scambiarsi l’idea, senza auto-censurarsi o auto-incensarsi, credo sia un buon calcio d’inizio. Partita tutta da giocare e vista le forze in campo io suggerirei di mettere in pratica l’insegnamento del mitico Trap: CA-TE-NAC-CIO!
                      Ci affidiamo al contropiede.

                      Mi piace

            1. E a macchia di leopardo è bene che resti (così poi ci pensa la Sinistra di Bersani a smacchiarlo) 😉
              Se si estende a macchia d’olio di palma, è male. Molto male. Lo dice la TV che fa male, quindi è vero.
              Aristotele dopo questo finto sillogismo mi sta aspettando al Giudizio Universale con un manganello in mano.
              Sono cicli storici e l’uomo ha un bruttissimo difetto: la memoria corta.

              Piace a 1 persona

          1. Ma viene sminuito. Il pericolo è sopratutto questo a mio avviso. Con le ideologie che sono state buttate al secchio, bambino e acqua sporca insieme, la platea è sorda, anzi respinge al mittente, ancora di più radicalizzandosi nelle proprie convinzioni. Zero dialogo.
            E’ ormai più subdolo ciò che noi chiamiamo (e la Storia analizza) come “fascismo”. Un esempio: se non sei razzista, sei un perbenista e un ipocrita; se dichiari un’ideale, un sogno, sei un sognatore con la testa fra le nuvole.
            La Teoria della Montagna di Merda non è solo “teoria”: ha delle conseguenze pratice, economiche, reali.
            Comunque la soluzione c’è e sta in un Costume da Torero…

            Piace a 2 people

            1. Ecco spiegato magnificamente il concetto… Grazie CaroRed per le note perfette…
              Non solo non ci siamo affrancati da un certo tipo di schiavitù ma abbiamo incarnato perfettamente il concetto di “non sono stato io”… nessuno è mai responsabile di nulla ed è così da generazioni

              Piace a 2 people

    1. “Facciabuco”, ne stanno uscendo di nomignoli del king of the social network. Potremmo fare un bella catena di SanTagAntonio: Dì come chiami Facebook.
      Concordo che sono le persone che usano il medium, ma temo che su questo tema ho tra le dita un altro pistolotto (ormai mi è partita la Crociata). Ma non sottovaluterei l’abitudine a comunicare che la piattaforma in qualche modo (parecchi a dire il vero) influenza. La censura è uno di questi modi.
      Se sei abituato a vedere il mondo attraverso questa finestra, a comunicare attraverso questa finestra, inevitabilmente ne assorbi i “valori”, ti adegui agli “usi e costumi”. Prova a immaginare: ti imbatti in un post con 500 commenti razzisti, che fai? Commenti contro 500? E’ il suicidio. Quindi non c’è bisogno nemmeno della censura; da solo applichi l’auto-censura. E intanto monta la cagnara razzista e prende piede.
      Mi è capitato: ci ho provato con molto meno commenti in un forum e non è che ero in minoranza, ero l’unico. L’unica soluzione possibile è stata andarsene.
      Ultimo: non ti cartavetrare la lingua perché mi fai sbellicare. Se chiudono la webbettola tanto poi ne apro un’altra con il nome: SuorGerBava. Che ti metti contro la Chiesa? E poi le suore?!?

      Piace a 4 people

      1. Capisci?!?! censurano te???? porcocazzo!!! ( ops!).
        Concordo, discutere su facciabuco non è cosa semplice ma se pensi che essere fascisti è diventata una cosa da sbandierare tranquillamente in piazza ( e non dico solo su internet) capisci che è il genere umano che sta andando ammerda, facciabuco ha solo aperto la porta… chissà chi tirerà lo sciacquone !
        ( e niente… m’è partito l’emboolo e cascata la coroncina…)

        Piace a 3 people

    1. Questione articolata che non ho toccato nel post altrimenti veramente finivo per essere censurato dall’ottimo Giancarlo per TLDL (Troppo Lungo Da Leggere). Però, se ti reggono le diottrie, prevedo di scriverne in seguito. (vedi tu se mi faccio scappare l’occasione di infognare l’Internet! ;))

      Piace a 2 people

  2. Pingback: Facebook censura le idee e spilla soldi con la pubblicità — Pictures of You – Onda Lucana

  3. Non posso fare aqltro che ripubblicare qua lo stesso commento già espresso da cuoreruotante… Saludos compadre y hasta la victoria siempre…
    Il primo istinto? Cancellarmi da fb: sono stufo di questo ipocrita social del cavolo: tutto il ciarpame nazional fascista, nazista e incazzoso populista dal vomito facile, ci defeca in ogni momento ed ad ogni starnuto. Però un’opera tanto meritevole come la vostra, non ci ha patria: sono solo dei bigotti destrorsi con il solo pallino per il denaro, con l’aggravante dell’ignoranza patentata e tollerata. Visto che non ci si ha la sicurezza della paternità degli scritti, mi affido ai link da siti in cui almeno il diritto d’autore è garantito, per poter condividere i miei lavori in altri gruppi di poesia. Ebbene i”censori controllori solerti”senza nemmeno curarsi di comprendere cosa ci fosse scritto nei link, hanno avuto il coraggio di segnalarlo e bannarmi per alcuni giorni, perchè hanno ritenuto spam i miei link di poesia. Invece ho provato a segnalare profili che erano cloache di notizie spudoratamente false, tese all’incitamento dell’odio razziale, ma non ho ottenuto nulla. A me dispiace molto dovere rinunciare alla possibilità di potere scambiare i miei lavori con quelli di altri, grazie alla pagina fb. Però ho quasi la misura colma. E, anche se non ho molte possibilità di comunicare, mi sa che, prima o poi, finirò per cancellarmi e che vadano al diavolo!
    Infinita solidarietà a voi coraggiosi e un dito medio ben dritto ai curatori del social…

    Piace a 3 people

      1. Ci fosse un po’ più di buonsenso in chi ci scrive, sarebbero loro a dovere essere rinchiusi in una riserva. Nel caso di quella ragazza che poi s’è suicidata, e che ha fatto di tutto per avere cancellati i video, in cui si esibiva in modo diciamo libertino, hanno mostrato tutta la loro sciatta ipocrisia…

        Piace a 2 people

  4. Lo sapevo, che su Fakeboobs un articolo sulle tette di allevamento biologico avrebbe creato problemi 😛
    Non è vero, in realtà non avrei mai pensato che avrebbero potuto censurare un articolo così leggero… lasciando invece una collezione di parascienze e gombloddismih ridicoli 😛

    Piace a 2 people

    1. Non è Satana 😉 Ma l’utilizzo che se ne fa in molti casi, ai tempi del Torquemada, l’avrebbero classificato come uno strumento del Daivolo. Gli utenti sono due miliardi, ce ne sono ancora tanti come te. E io sto arrivando alla tua stessa soluzione. Aspetto che sbollenti l’indignazione e decido più lucidamente.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.