Viaggio in Botstwana #4 – Mosi-oa-Tunya, “il fumo che tuona”

https://flic.kr/p/2iv5gqA Mosi-oa-Tunya, “il fumo che tuona". Così vengono chiamate dagli abitanti locali le meravigliose cascate sul corso del fiume Zambesi, che all'altezza del confine tra Zimbabwe e Zambia compie un salto di oltre cento metri in una gola stretta e profonda, lunga oltre un chilometro e mezzo. https://flic.kr/p/2iv5goB Il primo europeo ad assistere a tale …

Leggi tutto Viaggio in Botstwana #4 – Mosi-oa-Tunya, “il fumo che tuona”

Viaggio in Botstwana #3 – In barca sullo Zambesi

Mentre una parte del gruppo ha spiccato il volo verso le cascate Vittoria, il resto ha preferito emulare David Livingstone percorrendo in barca un tratto del vicino fiume Zambesi. Di certo una più rilassata esperienza rispetto alla prima spedizione del famoso esploratore scozzese, iniziata nel 1852 e terminata nel 1856, in cui tracciò la maggiore …

Leggi tutto Viaggio in Botstwana #3 – In barca sullo Zambesi

Viaggio in Botstwana #2 – Siamo tutti figli di Annibale

Onda sonora consigliata: Figli di Annibale (Almamegretta) [...] noi siamo tutti quanti figli di Annibale, capelli neri, figli di Annibale, la pelle scura, figli di Annibale, con gli occhi neri, figli di Annibale, meridionali figli di Annibale, sangue mediterraneo, figli di Annibale, sangue mediterraneo, figli di Annibale. Figli di Annibale, sangue di Africa [...] Questo …

Leggi tutto Viaggio in Botstwana #2 – Siamo tutti figli di Annibale

Viaggio in Botstwana #1 – Viaggiare “leggeri”

Dopo avere stuzzicato la voglia di viaggiare con il Botswaltzer, è il momento del rituale che inizia con la raccolta di informazioni sulla destinazione e termina con la preparazione dei bagagli, passando attravero due tipiche "trappole": la selezione delle tappe, tipicamente sproporzionata rispetto al numero di giorni di viaggio disponibili la preparazione dei bagagli: zaino …

Leggi tutto Viaggio in Botstwana #1 – Viaggiare “leggeri”

Contenuto di Africa Folk Music Atlas: libro, Cd-Rom e 3 Cd-Audio

Africa Folk Music Atlas

"Africa" oggi si associa solo a un concetto: "migranti". Eppure l'Africa è un continente vastissimo e ricco di diversità tale da suggerire un'abbondanza di argomenti. Uno dei tanti è quello che Beethoven amava definire “il terreno nel quale lo spirito, vive, pensa e fiorisce”: la musica. Un Atlante della musica tradizionale (libro, Cd-rom e 3 Cd-Audio) indica la via per sperimentare l'atmosfera di questa “terra selvaggia e materna”.

White Shadows ©Liron Shimoni

Ombra bianca.

“Ombra bianca” è tratto dalla realtà africana, vissuta in prima persona dall’autore, Cristiano Gentili, il quale non ha lasciato che gli scorresse attraverso perché “è così che va il Mondo”, ma ha permesso che diventasse parte di sé. Come parte di sé sono diventate le persone che ha incontrato, le storie che hanno vissuto. Ha voluto raccontarci di una parte di questa umanità che – nel migliore dei casi - è invisibile ai propri simili: essere africano ed essere “bianco” non sempre garantisce dei privilegi. Vi sono africani bianchi che nascono da genitori africani neri. La pelle è bianca perché si è affetti da albinismo. “Mzungu” (plur. "wazungu") in lingua swahili significa “persona bianca” ed è l’appellativo per indicare gli stranieri “bianchi”; lo stesso termine viene utilizzato però in modo spregiativo per indicare gli africani affetti da albinismo. In “Ombra bianca” si racconta di persone invisibili, con le quali nessuno vuole avere contatti e delle quali nessuno parla. “Zeru zeru” in swahili significa “albino” e ha una beffarda somiglianza alla nostra pronuncia di un numero che indica il nulla, lo zero. Zero. Tanto vale la vita di un albino africano: zero. Se la vita di un albino vale zero, ogni parte del corpo di un albino vale invece migliaia di dollari. Ogni parte del corpo di un albino diventa macabra materia prima di ciondoli e amuleti che dovrebbero portare fortuna e ricchezze oppure risolvere problemi di più contingente sopravvivenza. Ignoranza e creduloneria delle popolazioni sono terreno di facile sfruttamento da parte di sedicenti stregoni e gruppi di criminali, i quali non sempre sono perseguiti da un'adeguata azione repressiva della polizia e di condanna da parte della politica. Vi affezionerete ad Adimu, la piccola protagonista di "Ombra bianca", a sua nonna Nkamba, a Sarah...