Batmancito continua

Artwork by KIMBAL (Mérida, Mexico)

Questo non è un vero post, è un avviso di servizio.

Durante il mio viaggio in Yucatàn, all’interno di una piccola rovina maya nella riserva della biosfera di Sian Ka’an accadde un fatto per molti insignificante, ma destinato a rimanere nella mia memoria e ogni volta che ci ripenso mi scappa un sorriso e un pensiero al suo protagonista: un piccolo pipistrello, subito ribattezzato “batmancito” (se sei curioso leggi Viva il Messico! Ep. #13). Da questo episodio realmente accaduto mi è letteralmente partita una scheggia per la storia di Batmancito, appunto.

Sian Ka’an in lingua Maya significa “Dove nasce il Cielo” e a buon motivo: il Mondo come siamo abituati a conoscerlo qui finisce. Ma qui inizia il mondo di El BaVon Rojo, crocevia di naviganti e dei loro racconti in questa webbettola: le sue origini sono proprio in Batmancito nell’episodio #4.

In attesa della seconda stagione a El BaVon Rojo del noir in salsa guacamole scritto a sei mani con Zeus e Tati, ho pensato di immergermi nuovamente nell’atmosfera messicana e di quella taverna che ambisce a fare sembrare “il peggiore bar di Caracas” un convento di suore Carmelitane scalze. Parole dei due improbabili soci, l’Oste e Narciso.

Perciò ho deciso di continuare Batmancito fino a scrivere la parola “fine”. Almeno di questa prima storia o forse sarà l’ultima, non ho programmi. Se Bamancito avrà altre cose da dirmi, sarò felice di battere la tastiera per lui.

Questa pagina quindi diventa l’indice della storia, una parvenza di organizzazione dei capitoli, utile in primis a chi scrive, che gioca con i fili di storie come il gatto con il filo di lana…e si ritrova intrappolato nel gomitolo.

#1. Batmancito

#2. Batmancito inicia

#3. Anabasis

#4. El BaVón Rojo

#5. Incontri

#6. La Compagnia di El BaVón Rojo

#7. Più si è, meglio è

#8. Un amaro ritorno

#9. Come together

#10. Il mio nome è nessuno

#11. Heavy rain

#12. Mai fidarsi degli occhi

#13. Batmancito Renacimiento

#14. Un errore fatale

#15. Batmancito La Revancha

#16. FIAT PAX IN VIRTVTE TVA

#17. I Fantastici Quattro dell’Avemmaria

#18. Sangue e arena

#19. Un antico sacrificio

#20. Così vicino, così lontano

#21. Epilogo?

#22. Besame mucho

#23. Visciole rosso sangue

 

Pensieri per l’Oste da:

Lamelasbacata 

Cuorerotante 

Pupazzovi

Giancarlo Buonofiglio

Liza

Newwhitebear

Tati

Conte Gracula

Mariluf

tiZ

To be continued?

Ho organizzato tutti racconti di Batmancito in un apposito menu nella barra principale, ma già so che è del tutto inutile se leggete da smartphone.

Annunci

58 pensieri su “Batmancito continua

                1. Ommadonna devo andare subito dall’oculista! Adesso tu riderai e ti terrai lontana da questo blogger pasticcione e orbo: io ci ho visto Deadpool, un personaggio dissacrante dei fumetti! O vado dall’oculista o cambio telefono con uno schermo più grande, moooolto più grande.
                  Forse dovrei andare da uno psichiatra eh?

                  Mi piace

                  1. Elish_Mailyn

                    😂😂😂 conosco Deadpool… è fantastico…
                    e concordo che sugli schermi dei cellulari gli avatar sono minuscoli e incomprensibili👍
                    tranquillo, non sai quanto tempo perdo a cercare di capirne certi anch’io 😂😂… poi mi arrendo e li guardo da PC 🤣🤣

                    Liked by 1 persona

    1. Ne sono assai lusingato! Il prossimo episodio l’ho strutturato per iniziare subito a seguire le fasi finali che si articoleranno in 3 episodi (almeno allo stato attuale, ma aumenta come l’impasto delle pizze sotto la coperta)
      Sono davvero curioso di sapere che ne pensi visto che è un mix d’ispirazioni da fumetti, vecchie avventure grafiche della LucasArts e film di avventura alla Indiana Jones (che Lucas mi perdoni).

      Liked by 1 persona

    1. Di sicuro se il pipistrello si accorge di certe particolari intenzioni del toro, se la da’ ad ali spiegate ;)…si ritorna ad atmosfere più da avventura, sicuramente contaminate da tinte oscure tendenti al sovrannaturale (che in origine era presente già in questo racconto, ma doveva palesarsi) e in più un grande ritorno di tre personaggi ispirati ai blogger che frequentano questa bettola.

      Liked by 1 persona

    1. Io sono qua a dare una botta e una limata al prossimo episodio di Batmancito. Quando vuoi, batti un colpo. Maledico questo schermo perché ora come ora incrocerei un paio di bottiglie di birra o bicchieri di vino con te. E ci butto dentro pure qualche sigaretta.

      Liked by 1 persona

        1. Mmmh ho appena finito i Coiba e gli Havana portati da mio fratello da Cuba. I Toscani te li lascio. Per la rossa doppio malto, no ay problema, ma vado per la quantità a birra quindi preferisco le bionde. Le more con gli occhi scuri però per me sono o fim do mundo,

          Liked by 1 persona

    1. Ma je te vulesse vasà! La mia cecchina della Musica! Bee Gees, la prima freccia centra! I’ve started a joke, seconda freccia, centro! Cover della canzone a dire poco fa-vo-lo-sa edperfetta per come l’Oste sente questa storia della taverna, terza freccia, apre in due la seconda freccia e si pianta nel centro! …
      Oh no that the joke was on me.
      Quarta freccia, trapassa il centro e il bersaglio crolla finalmente a terra. Ha un sorriso sul viso.
      Grazieeeee!

      Liked by 1 persona

    1. Oggi all’ora di pranzo ho programmato il nuovo episodio che sarà una sorta di riassunto delle puntate precedenti con l’aggiunta di qualche tassello in più, nonché l’arrivo di 3 compadres già noti da queste parti…Indovina un po’ chi suona la chitarra?
      Nel prossimo ancora finalmente la suonerai come vuoi tu!

      Mi piace

        1. Per vedere la fine che fa, cucina pure con calma…in questo c’è solo l’introduzione, al prossimo ancora vedrai come ti vede l’Oste, suonerai e si svelerà il nome del “Jones de’noantri” che è la voce narrante di Batmancito. Ora basta altrimenti vado di spoiler!
          PS: sono riuscito a scrivere episodi più compatti, chiaramente la narrazione è più frammentata, che ne pensi?

          Mi piace

          1. Letto il racconto e rispondo qua, visto che mi chiedi un parere in questo commento.
            La narrazione, secondo me, ha “guadagnato” qualcosa in scorrevolezza. Non la vedo più frammentata. Usi meno parole, questo è sicuro, e usando meno termini devi sceglierli con molta più cura. Se prima per dire un concetto avevi spazio 200 parole, adesso devi riassumerlo in 50 e scegliere le 50 migliori parole per tirare fuori quello che avevi da dire.
            La scrittura, come abbiamo sempre detto, è un lavoro di sottrazione più che di aggiunta.

            Liked by 1 persona

            1. Grazie, è un ottimo viatico per la strada che ci attende. A me piace il caos gagliardo di parole, ma mi rendo conto che starmi dietro in un racconto a puntate diventa un castigo di Dio. E se lo hai notato, questo è un bene!

              Mi piace

              1. Certo! Secondo me si riesce a trovare la via fra una narrazione più asciutta e il delirio. Un delirio controllato?! 😀
                Lo anticipo, da prossima settimana (o così) il mio tempo diminuirà drasticamente… quindi la storia in salsa al chili sarà da mettere insieme in un modo più “ragionato” eheh

                Liked by 1 persona

  1. Pingback: Batmancito – Oste non lasciarci | Newwhitebear's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...