Giovedì gnocchi

Da “Priscilla, la regina del deserto”

Questo post non si pone l’ambizioso obiettivo di scoprire il mistero del più classico dei menu del giovedì. Da un’insulsa usanza, un titolo insulso per un post insulso. Navigante avvisato.

Giovedì, oggi è giovedì…un’afosa, soffocante sera di un giovedì di agosto. Porca miseria è già giovedì! E’ già quasi trascorsa una settimana delle tre di ferie, dopodiché ritorno al lavoro, al delirio metropolitano, alle polveri sottili, al parcheggio all’O.K. Corral, all’emergenza idrica, alle “bombe d’acqua”, ai tombini tappati e le vie allagate. Sempre che decida a buttare un po’ di pioggia su questa riarsa terra. Angeli stitici? Giove Pluvio con problemi di prostata?

Il riscaldamento del pianeta, di cui già si parlava quando ero ancora dietro un banco di scuola, abbiamo scoperto essere una “bufala”, un “fake” per dirla come quel faccia di cool del Presidente degli Stati Uniti d’America con i capelli più “fake” che un parrucchiere abbia mai creato e con un programma di politica interna ed estera che speriamo si riveli davvero un “fake”. Previsioni del tempo in Corea del Nord: perturbazioni in arrivo, previste abbondanti precipitazioni di tritolo e altri metalli pesanti. Speriamo che le previsioni del tempo non ci azzecchino.


Una sera perfetta per rispolverare la fida tastiera e riprendere la ginnastica per i polpastrelli e per il vostro cervello-cuore-viscere. Eh sì…la mia ormai ha assunto la caratteristica della missione. E come ogni buon (?) prete durante l’Inquisizione (non chiamatela “santa”), certo di essere nel giusto, mi darò a ogni efferatezza pure di raggiungere lo scopo: la conversione. O meglio, il tasso di conversione. E questa è sicuramente la prima efferatezza: costringervi a leggere qualcosa di diverso da post suppost-amente interessanti, scartoffie di lavoro, scontrini fiscali, bollette dell’ elettricitàcqua e gasse (L’arrotino docet).

Potete rifugiarvi nei bigliettini dei Baci Peugina, ma vi dò una cattiva notizia: non ne troverete sugli scaffali dei supermercati poiché il caldo ne danneggia il gusto e le proprietà organolettiche (?!?…ci stava bene, qualsiasi cosa voglia significare) quindi nel periodo estivo la nota marca non produce né distribuisce questi cioccolatini (letali come armi per levarvi di mezzo un conoscente rompi-balle e allergico alle noci e nocciole). Se ne avete scorte, anche squagliate da qualche parte di una credenza o cassetto, siete salvi.

Fermatevi un attimo, leggete questa righe – anche se non sono proprio sicuro di essere così laconico – perdete due-minuti-due per rispondermi e otterrete una di quelle pause che neanche Pocket Coffee o il Duplo sa darvi. Cosa dovreste rispondermi se non ho chiesto né – orgogliosamente lo ammetto – espresso un solo concetto degno di attenzione di un vostro neurone, sebbene ridotto come un orso polare allo zoo, spiaggiato sulla sua banchina di finto ghiaccio in un pomeriggio d’agosto?

Seguite l’onda delle mie dita che annaspano nel caldo umido ed evitano mosche e zanzare come un pilota di un caccia evita i proiettili vomitati dal nemico che lo tallona a ore sei. Dita trotterellanti sulla tastiera come un criceto impazzito dal caldo: galoppa sulla sua ruota per avere un po’ di sollazzo dal vento che produce lo spostamento d’aria.

Dite la verità? Non sentivate la mia mancanza…eppure è parecchio che manco dalle parti del mio scassatissimo buco in Via WordCess..Dove mi trovo in vacanza non c’è Uai-Fai, il segnale 3G arriva razionato come l’acqua in molte parti d’Italia, il vetusto Edge si ringalluzzisce e ogni tanto credo che mi alzi contro anche il dito medio, visto che sullo schermo appare la “E” e… …. basta: rete inesistente. Per pubblicare questo post, che sto scrivendo su un notebook stravaccato sul Sacro Dondolo, sperimenterò di nuovo l’ebbrezza dei miei primi passi sulla Rete: modem 14.400 baud (sui 14 Kbyte), il suo fruscio gracchiante e col caz…pito che navigavo! Fino a quando non ho scoperto cosa fosse il “trumpet” in WinPus 3.1 Lavorodigruppo (e il Santo Marco amico mio). Dopo tale scoperta, che per me ebbe lo stesso valore della rivelazione di un Segreto di Fatima che va dal Quarto in poi a vostra scelta, riuscivo a scaricare un’immagine di Victoria Silvstedt in topless (sai che novità) in circa un quarto d’ora. Anche scarso, va’!

L’Oste di questa webbettola è scomparso per una settimana e ora rispunta con questa insulseria (=salsamenteria di insulsaggini) poiché l’infame lavoro l’ha risucchiato fin dentro le mutande (l’orchite non è ancora considerata una malattia da lavoro, ma dovrebbe esserlo), è stato bocciato per l’ennesima volta alla prova costume (omme ‘e panza, omme ‘e sustanza) e la vita sociale – se di sociale c’è qualcosa nello scrivere su un computer ad anime affini, per lo più mai conosciute – è praticamente pari a zer0. A meno di omologare come “sociale” anche la frequenza forzata con colleghibarracolleghe…alcuni anche parecchio stronzi. Barra stronze.

L’estate romana è una stagione magnifica per girarla. Credo di avere girato a Roma più quando vi avevo interessi sentimentali e facevo il pendolare d’amore da Napoli, piuttosto che in questi lunghissimi quasi due decenni di permanenza e residenza acquisita.
Non è che voi ve la passiate meglio perché, a giudicare dalla vostra assenza misurabili in commenti, stellette e visite ai post (tip del blogger-vecchio ai blogger-niubbi: vanno alla grande le visite sulle traduzioni delle canzoni), siete parimenti impegnati. Speriamo in faccende più allegre delle mie. Non che mi voglia lamentare, ma non c’è nulla che in questo periodo mi abbia colpito tanto da rimanere indelebilmente scolpito nella mia già molto volatile memoria tanto da potervi rendere partecipi, volenti o, meglio, nolenti. Non c’è veramente granché ma il piacere di una chiacchierata con gli amici vale bene il tempo perso qui alla tastiera…se poi riuscite a battere un paio di colpi a caso su una tastiera altrettanto a caso sarebbe davvero un regalo gradito. Lasciate perdere ogni buon proposito natalizio tanto Babbo Natale…i regali li porta lo stesso.

Vostro-vorticoglionamente-Red

Annunci

Informazioni su redbavon

https://redbavon.wordpress.com/about/ Vedi tutti gli articoli di redbavon

59 responses to “Giovedì gnocchi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: