El BaVón Rojo – Season 2

bavonRojo
La classica bettola malfamata, il migliore grog di tutti i Caraibi. Così dice l’Oste.

Questo non è un vero post, è un avviso di servizio, anzi un avvertimento:
El BaVón Rojo sta per tornare sui vostri schermi.

Dall’inizio dell’anno, c’è stata già qualche avvisaglia, del movimento con andamento lento, giusto per togliersi un po’ di polvere di dosso, qualche scatto isolato, un singulto di vita in questo comedor che – come lo ha generosamente definito Silviatico – è “un luogo in cui ci si arriva per caso e non lo si lascia più” o, almeno – io auspico – ci si ritorna con piacere.

Nato come spin-off del racconto Batmancito, a sua volta nato come spin-off di un episodio accaduto per davvero nel mio viaggio in Messico, El BaVón Rojo interpreta l’anima primigenia di questa webbettola: la condivisione di esperienze, racconti ed emozioni, seduti intorno a un tavolo, gozzovigliando e bevendo.

“Mi casa es tu casa” recita il cartello all’entrata della locanda che, in un lontano passato, non avrebbe sfigurato al confronto di una stamberga piratesca sull’isola della vicina Tortuga. Oggi ambisce a fare sembrare “il peggiore bar di Caracas”  un convento di suore Carmelitane scalze. Obiettivo sfidante per i due scalcagnati soci, l’Oste e Narciso, ma raggiungibile solo con l’aiuto della pregiata clientela, cioè voi.

Come “avviso di servizio” ho già tirato per le lunghe, perciò vengo al sodo:
ho organizzato tutti racconti di El BaVón Rojo in un apposito menu nella barra principale. Nel menu, le voci sono ordinate per indicare un percorso di lettura e i contributi sono raggruppati per autore.

bavon-rojo_menu

Chi è ancora innamorato del cinema e del grande schermo (fidatevi che anche un 13 pollici fa la differenza), potrà trovare di che sollazzarsi senza sbattere le dita addosso alla tastiera.
Chi usa i dumbphone difficilmente noterà questo menu e non lo userà mai, ma visto che oggi mi tocca fare l’imbonitore e venditore di marchette pseudo-televisive, ho creato uno short link del tag di tutte le storie di El BaVón Rojo così da accontentare tutti (Narcì, troppo smaccata l’adulazione eh?): https://goo.gl/GnADKY

Razzolate per la locanda, prendete confidenza con gli avventori, l’aria che tira (e a volte tirano anche sedie, tavoli e qualche schioppettata), il grog è sempre offerto dalla Casa. L’unica moneta accettata è la vostra compagnia e l’unica mancia accettata è uno dei vostri racconti, a piacere vuosto.

Fervono i preparativi, Narciso e io vi aspettiamo, stay with us! Back for more e stateve bbuono!

El BaVón Rojo – Season 2

Nuova apertura, stessa scalcagnata gestione. Se una cosa non funziona, perché cambiarla? Proviamo a migliorarla.

Pura vida.

Annunci

48 pensieri su “El BaVón Rojo – Season 2

        1. Iniziamo bene…dico sul serio, questo è un inizio tipico di qui. A El Bavon Rojo, prima il piacere, poi tutto il resto. Cerveza gelata per Tati, mezcal y limon per me. Ego e Narciso un bel succo di naranja eh?

          Mi piace

        1. E poi ci facciamo pure un tuffo a mare visto come vi ridurrete a giocare a dama con gli ovetti a 40° gradi all’ombra…Meglio con il cioccolato, un aguardiente con hierbas, ho qui una chicca dalle Isole Baleari…Hierbas Ibicencas por ti, mi manzanita.

          Liked by 1 persona

            1. Aspe’ vieni qua manzanitaBbella…ecco qui…il mio fazzoletto…non usato eh…vieni qui che ti levo quel cioccolatUmaro’ ma ti ci sei tuffata o volevi fare tipo installazione umana con vernice sul corpo? Pari un Maori con i tatuaggi tribali…la Tribù della Glicemia Alta. A voi due – guardo Narciso di sottecchi – mi tocca separarvi…E stai ferma però…E ja’…cu’Narcise e MelaBella c’è pierde o’fazzoletto e o’sapone…;)

              Mi piace

                    1. EvabbuOoo’ Ejàààà!…Me sto facendo na chiavec…
                      L’Oste fa l’occhiolino a Tati, Tati capisce al volo eeeeEEEEEEE…i due acchiappano Mela – Narciso prova a opporsi, ma mi basta uno sguardo che conosce bene per inchiodarlo sul posto – Ciaffete! Tuffo in acqua.
                      Mela riemerge, si tira su i capelli, è tutta zuppa…Mentre risale ha un sorriso sornione stampato sulle labbra. Tati, Oste, Narciso ed Ego in fila sulla battigia aspettano la reazione di Mela. Sono tesi come sulla linea del rubabandiera, faccia a faccia con l’avversario, la bandiera che penzola tra i due. Pronti a scattare come delle puzzole inseguite da un coguaro.
                      Mela si stira i vestiti con le mani, strizza un lembo della gonna, alzo la sguardo…passa la lingua da un estremo all’altro delle labrra e fa ai 4 compadres: “Però…Buona ‘sta cioccolata!”

                      Mi piace

                    2. Carogne che siete!
                      Narciiiiiì, tu quoque! No, non sto chiamando a raccolta le galline, però sto offesa assai.
                      L’onta va lavata almeno con una guantiera di sfogliatelle, un babà con la crema e la ciliegia sciroppata, pastiera e caffè!
                      Osteeeee, metti in tavola che nuotare fa venire appetito.

                      Liked by 1 persona

                    3. Lo dicevo per il TUO bene…mi preoccupavo per te. Narcì, vai a fare del bene…
                      Narciso:”…ce pierde a’ pezza e o’sapone”
                      Vabbuò, Mela ha lanciato il segnale, scateniamo la sfogliatella!

                      Mi piace

                    4. I due mariuoli raggiunta la casetta sull’albero ritirano in tutta fretta la scaletta e poi si producono in un allegro e scalmanato balletto.
                      Alla minaccia dell’oste di farli morire di fame rispondono mostrando due enormi panieri colmi di ogni ben dell’oste anzi Narcì si produce anche in uno strano movimento della mano che prevede le dita ripiegate tranne l’indice e il mignolo.
                      Boh, strana usanza che fa barrire l’oste come un rinoceronte inferocito.

                      Liked by 1 persona

                    5. Narcì quando ti acchiappo ti rong’ na carocchia ‘ncoppa ‘a capa – così al centro preciso – che te faccià ascì dddoje corna ca’ quanno chivono taralle nun ne cade uno a terra…Fuje fuje…tanto accà ‘e ‘a turnà…

                      Mi piace

                    6. Oddio!! Mi scendono le lacrime!!!
                      Mentre Narciso intona a gran voce Aglie fravaglie e Maruzzella maruzzè io vorrei far notare all’Oste che, ridendo e scherzando, l’episodio zero della seconda stagione è praticamente appost’ 😂😉

                      Liked by 1 persona

                    7. E hai ragione! Na bella jamme-session, manzanitaBbella. Psssst, lo dico solo a te: in questo momento sto buttando giù un inaugurazione un po’ desueta con un Narciso inconsueto…
                      Però questo scambio lo metto da parte e lo raccontiamo anche agli altri, no?

                      Mi piace

                    8. Nah! io non sono signore e padrone di un bel niente. Un umile inserviente proprio come l’Oste, che cerca di amministrare, ordinare le bevande per quando arriva la pregiata clientela. Mi casa es tu casa, provo sempre a crederci. La prossima volta che usi la parola “signore” mi offendo perché mi stai dando del vecchio come quando l’adolescente di turno mi fa “scusi, sa l’ora?” “Ma c@#%o vedi l’orologio al mio polso?!?”…Se poi mi dai del “padrone” userò la stessa carocchia promessa a Narciso su di te, tale da rendere la tua testa come ‘na sporta ‘e maruzze! Besos mi manzanita.

                      Mi piace

                    9. l’oste ignaro volta la schiena sogghignando, apre la porta della taverna e…..
                      sciaffffffffff
                      splashhhhhh
                      cofffff
                      aiutttt
                      un secchio messo lì a bella posta da un nanerottolo sghignazzante e una mela fradicia e gongolante lo gratifica con un gavettone di proporzioni inusitate
                      Vendetta!!!!
                      Così strillano ridendo i due compagni di merende correndo a nascondersi!

                      Mi piace

  1. Questo post di servizio capita proprio a pennello… nei giorni scorsi ho incominciato a scribacchiare un raccontino giusto giusto per l’Oste.
    Visto che il racconto fantasy latita, devo trovare il click giusto, allora mi diletto con le avventure al BaVon Rojo

    Liked by 3 people

    1. Bene, allora l’avviso di servizio è servito! Giusto il tempo di sistemare e muovere cose tanto per fare vedere che ci sono “novità”, ma A El BaVon Rojo lo spirito è sempre lo stesso. Anche LO spirito in senso alcolico, naturalmente 😉

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...