A 14e99, che fai???…GIELO LASCIiii?!?

Se qualcuno è stato attratto dal titolo, riconoscendo l’istinto ossessivo e compulsivo che ti assale quando le grandi catene di abbigliamento strillano da cartelli dai colori sgargianti “solo NOVEeNOVANTA”, irresistibile richiamo di una sirena interessata solo al vostro portafogli, state leggendo le righe sbagliate. Non continuate oltre: qui si parla di videogiochi. Scusate ma non ho resistito e so per certo che qualcunA c’è caduta con tuTTe le scarpe, eh? E la dedico a… <in English pleeeease> …Te(a).

I prezzi dei videogiochi sono un argomento “caldo”. Se per giocare al grande (Harry) Pitfall nel 1984 occorreva impietosire i propri genitori a sborsare circa 90.000 lire (meno di 47 euro), oggi ho visto un’attempata signora non battere ciglio e pagare 69 euro per il gioco Piovono Polpette. Potere del marketing, esigenza “fire & forget” di fare un regalo “politically correct” con gioco-non-violento al bimbo (provate a farlo scegliere tra God of War 3 e Piovono Polpette)…Oppure devo ammettere che i giovani virgulti del 2000 sono molto più bravi, ruffiani e convincenti di me, giovane virgulto nel 1984.

Pagare 60-70 euro è amorale, anche se si tratta dell’ultimo imprescindibile capolavoro dalla grafica raccogli-la-mascella-da-terra. Giocare a un buon gioco e spendere poco? Si può.


A patto di avere: 1) carta di credito 2) accesso a Internet 3) un pò di pazienza.

A distanza di tre-quattro mesi dall’uscita della novità, su vari portali di vendita online (mi servo dagli inglesi) i prezzi iniziano a diminuire progressivamente. Il prezzo delle novità PS3 e Xbox 360 nel Regno Unito è 45-50 euro, da noi 60-70 euro. Dopo qualche mese riuscirete a portarvi a casa i migliori giochi a 30 euro o anche meno. Per la Wii e PC la situazione è leggermente diversa: quasi tutte le novità si trovano a circa 30 euro, da subito! I giochi della Wii sono quelli che diminuiscono di prezzo più lentamente, sopratutto quelli sviluppati dalla Nintendo stessa tendono a mantenere il prezzo della data di uscita più a lungo.

Le spese postali variano da “zero” euro (sono incluse nel prezzo) a circa  3-4 euro.

Prendiamo in considerazione esclusivamente videogiochi nuovi…Beeeellllo il crepitare del cellophane quando lo scarti…

Di tanto in tanto, sulla colonna di destra, potrete trovare un box “Che fai? Glielo lasci?” con link diretto al portale di vendita on line. Non ci sono trucchi, non ci sono inganni, non prendo una lira, tallero o euro: è l’offerta a prezzi da “robivecchi” al mercato di quartiere, selezionando non necessariamente i titoli più conosciuti, ma sopratutto quei titoli che a prezzo ridotto sono meritevoli di farsi giocare. Ribadisco il concetto: quando vedi Quel gioco a 14enovantanove, che fai?…Glielo lasciii?!?!?

Acquisto d’impulso, ossessivo e compulsivo. Ho confessato le mie colpe, ora però lasciatemi rovistare in pace.

PS: con la distribuzione digitale, tutto questo vale e…non vale. Ma questa è un’altra storia..

Informazioni su redbavon

https://redbavon.wordpress.com/about/ Vedi tutti gli articoli di redbavon

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: